PAROLE IN VERSI E IMMAGINI

In questa rubrica “Parole in versi e immagini” desidero pubblicare alcune mie composizioni in versi ispirati dall’osservazione della natura e che iniziano tutte con “vorrei essere come…”.

Occorre ristabilire il contatto con la natura

La vita odierna così artificiale e stressante ci allontana sempre più dalla natura. Come ristabilire questo contatto?

Siamo tutti, o quasi, talmente distratti dalle nostre faccende quotidiane, da non accorgerci di allontanarci sia dalla nostra vera natura, sia dalla natura che ci circonda.

Ma se partiamo dall’assunto che noi esseri umani facciamo parte della natura e siamo tutti connessi l’un l’altro tra di noi e con la natura in generale ad un livello più sottile ed intimo, dobbiamo per forza meditare su questo strappo dell’uomo moderno dal resto della natura e capire come ristabilire questo contatto.

La nuova sezione del mio blog

Negli articoli da me pubblicati sotto il titolo principale ““RIMANERE FEDELI A SÈ STESSI” mi concentro maggiormente sul tema del ristabilimento della connessione con la nostra parte più intima, interiore. La coerenza con ciò che sentiamo di più autentico dentro di noi.

In questa sezione “PAROLE IN VERSI E IMMAGINI” invece mi concentro maggiormente sui nostri rapporti con il resto della natura in particolare col mondo vegetale e animale.

Ma in fondo tutte le rubriche che sviluppo nel mio blog, da quelle già menzionate all’educazione, all’architettura, si legano l’un l’altra. Infatti noi siamo degli esseri che si sviluppano in molteplici campi. E se vogliamo essere veramente coerenti con la nostra vera natura, dovremmo applicare le leggi universali dell’evoluzione umana in tutti i campi dell’esistenza.

Come entrare in contatto con la natura

Quando si osserva la natura: un fiore, una pianta, un animale, per esempio, si entra piano piano in contatto con questo essere.

C’è una gran differenza tra il guardare e l’osservare. Si può infatti guardare distrattamente senza osservare veramente.  L’atto di osservare implica consapevolezza. Se si osserva mantenendo il nostro fulcro interiore e lasciando lo spazio necessario all’altro essere – oggetto della nostra osservazione -, incominciano a giungerci vari messaggi e sensazioni. Inizia la comunicazione con la natura con pensieri, parole e immagini.

Albert Einstein disse: “Osserva profondamente la natura e capirai ogni cosa”. L’umanità da sempre si è ispirata alla natura per progredire nelle scienze e nelle arti, in innumerevoli campi.  Basti pensare al volo, ai colori, alle forme, alle proporzioni. Ma anche per capire noi stessi.

E questa esperienza lascia una grande gioia nel cuore.

In pratica come avviene?

L’osservazione è un atto di amore. Induce uno stato di completa presenza e di completo ascolto.
In fondo la presenza è necessaria più che mai nella vita di tutti i giorni e soprattutto nei rapporti tra le persone, ma che pochi sanno mantenere per via dei pensieri e delle preoccupazioni che assillano la nostra mente.

Quindi la prima cosa da fare è rilassarsi e liberare la mente dai pensieri. E rimanere in definitiva coscienti di quel che avviene nel qui ed ora.

In questo stato permetto all’essere osservato di “esprimersi”. Posso in sostanza vedere e sentire non solo ciò che è visibile e udibile, ma anche oltre, ciò che non si vede e non si sente con i sensi normali. Posso avere anche determinate sensazioni. Si instaura una comunicazione.

Non possiamo pretendere che venga tutto subito, ci vuole un po’ di pratica come in tutte le cose. Vi rinvio a questo proposito a leggere una mia precedente esperienza “Comunicare con i fiori”, che ho pubblicato sotto il tema “RIMANERE FEDELI A SÈ STESSI”.

Il luogo delle parole in versi e immagini

Le parole in versi e le immagini stanno in un luogo dove tutto può accadere. Questo luogo è l’immaginazione. Perché è lì che avviene l’elaborazione di ciò che si è osservato, pensato e imparato.

È lì che corre la fantasia, come un cavallo al galoppo che attraversa territori sconosciuti finché trova dove fermarsi e gustare quelle parole e quelle immagini che l’intuizione le ha dato. Che possono cambiamo la vita, il punto di vista, le prospettive, le nostre priorità, i nostri rapporti con l’ambiente.

Comunicare con la natura implica quindi che in noi si sviluppi un gran rispetto per l’ambiente. Infatti se la natura muore, non prospera, nemmeno l’Uomo potrà prosperare. Noi esseri umani dipendiamo dalla salute della Madre Terra.
A questo proposito ti consiglio di leggere anche il mio articolo Efficaci campagne anti-littering.

Esperienze personali

In questa rubrica “PAROLE IN VERSI E IMMAGINI” ho il piacere di presentarvi delle mie composizioni in versi che mi sono giunti per ispirazione meditando su ciò che osservavo. Queste esperienze mi hanno portata a percepire certe qualità degli esseri osservati ed anzi, ad immedesimarmi con queste. Per trarne anche degli insegnamenti. Per questo iniziano tutte con “Vorrei essere come”.

Questi versi sono corredati da fotografie scattate da me. Ma le immagini scaturiscono anche dal testo stesso, stimolano la fantasia e a provare a fare lo stesso. Ossia osservare la natura.

Avevo pensato inizialmente di dedicarli ad un pubblico di bambini e ragazzi. Ma in fondo sono per tutti. Poiché quando ritorniamo alla natura, alla nostra vera natura, riacquistiamo le qualità tipiche dei bambini. Prima di tutto la curiosità, la trasparenza, la voglia di imparare e di capire. Ma anche di giocare con la vita, con parole e immagini …

Non ho la pretesa di essere un’artista. So solo che trovo grande piacere esprimendomi in questo modo con parole e immagini. E poi mi piace la semplicità e aborrisco gli esercizi di stile complicati e incomprensibili.

Ecco il primo testo:
Come una foglia vorrei esser

Articoli correlati

. Vai al tema: RIMANERE FEDELI A SÈ STESSI
. e al suo articolo correlato: Comunicare coi fiori
. vedi anche Efficaci campagne anti littering











Valeria Amy Rossi
 

Mi chiamo Valeria Amy Rossi. Sono una persona curiosa, empatica. Tendo a legare le cose, a sintetizzare. Ho una formazione poliedrica, interdisciplinare. Sono soprattutto affascinata dai percorsi di consapevolezza, apertura e trasformazione: crescita personale e spirituale. Sono sensibile ai temi ambientali.

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments