LE RISORSE SEGRETE DEI BAMBINI

Le risorse segrete dei bambini sono delle capacità innate. Ma possono essere sviluppate e potenziate grazie a corrette attività educative come il gioco! E soprattutto dando fiducia ai più piccoli.

Normalmente l’età della ragione si situa attorno ai sette anni. È straordinario vedere come bimbi di cinque anni possano superare situazioni davvero spaventose.

Quanti bambini nel mondo vivono situazioni per noi straordinarie? Ci sono bambini che vivono nell’estrema povertà, in ambienti di totale ignoranza, di criminalità, eppure devono ingegnarsi per sopravvivere e trovando mille espedienti.

Chi come me, cresciuto nella protezione domestica e nell’agiatezza o anche col necessario per una vita dignitosa, fa veramente fatica a concepire che bimbi tanto piccoli possano essere coinvolti in prove tanto grandi.
Una cosa che mi ha colpito è l’incredibile resilienza che dimostrano. L’incredibile spirito di adattamento e di comprensione. Davvero straordinario.

Testimonianze straordinarie

Ci sono molti esempi; alcune testimonianze significative sono disponibili come libri, soprattutto in certe biografie straordinarie. In questi racconti emergono in modo stupefacente  le risorse segrete dei bambini. Grazie a queste loro straordinarie capacità, i protagonisti sono riusciti a superare situazioni incredibili e inconcepibili per noi che non le abbiamo vissute.

È pur vero che ciò dipende anche dal carattere del bambino, se questi sa rimanere in contatto con le proprie risorse interiori e distinguere il bene dal male. Dipende a volte dalle circostanze, molto dall’istinto innato non ancora intaccato e, non da ultimo, da un pizzico di fortuna.

Ma possiamo renderci conto da questi incredibili racconti che il bambino, pur essendo molto malleabile all’ambiente, all’educazione, alle persone che lo circondano, ha dentro di sé le sue proprie risorse.

Tutto questo può farci capire che non dobbiamo rapportarci ad un bambino come ad un bambolotto ignorante, come ad un essere totalmente vuoto che debba essere a tutti i costi riempito con concetti educativi sovente distorti.

La fiducia è fondamentale

È certamente importante far capire loro che ci sono dei confini precisi che non devono valicare al fine di non nuocere a se stessi e agli altri.

È importante però dar loro fiducia nei propri mezzi, nelle proprie capacità di giudizio, guidarli e non imporre e basta. Dar loro l’opportunità di esprimersi di operare delle scelte sin dalla tenera età.

Seguire nella lettura, pagina dopo pagina, come un bambino di cinque anni riesce a cavarsela in situazioni incredibili ed indicibili, compensa largamente le emozioni di incredulità e di rigetto del lettore di fronte al cinismo di una società depravata.

Vi presento alcune biografie avvincenti, tutte con un comune denominatore: tutti i protagonisti erano più o meno in tenera età quando hanno vissuto le situazioni che hanno interamente sconvolto le loro esistenze.

Queste storie servono a dare speranza a chi non ne ha più.
Servono a renderci conto dell’esistenza di determinate realtà non sempre ovvie, per un occidentale.

Io sento molta ammirazione per questi piccoli protagonisti. Le loro storie mi hanno insegnato molte cose. Tuttavia non ci autorizzano assolutamente a buttare o abbondonare i bambini in situazioni di pericolo. Come giustamente osserva Silvia Vegetti Finzi. Molti, troppi, finiscono male!

I bambini mi stanno molto a cuore perché rappresentano il domani dell’umanità. Ma sta a noi adulti di oggi fare in modo che essi abbiamo le condizioni necessarie per crescere secondo i loro bisogni. Il tipo di educazione che impartiamo loro è fondamentale.
Più bambini crescono forti e fiduciosi, superando man mano le difficoltà della vita e più saranno in grado di trovare soluzioni positive per l’umanità e il nostro pianeta.

Vai ai seguenti articoli correlati sull’educazione:

E VOI COSA NE PENSATE?

Eccovi le biografie avvincenti proposte:

Valeria Amy Rossi
 

Mi chiamo Valeria Amy Rossi. Sono una persona curiosa, empatica. Tendo a legare le cose, a sintetizzare. Ho una formazione poliedrica, interdisciplinare. Sono soprattutto affascinata dai percorsi di consapevolezza, apertura e trasformazione: crescita personale e spirituale. Sono sensibile ai temi ambientali.

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments