Come una foglia vorrei essere

Come una foglia vorrei nascere
che irrompe nella vita nella giusta stagione,
spiegando il bocciolo alla luce del sole,
porgendo al mondo le sue tenere foglie
di giovane verde fresco e trasparente,
mentre si affacciano fiduciose nell’aria tiepida
senza paura del vuoto,
con la sola ricchezza della gioia da dare a chi le guarda.

Come una foglia vorrei crescere
ch’è sostenuta da tutte le sue sorelle
che assieme danzano e cantano soavemente
al tempo del vento.

Come una foglia vorrei essere
nell’età matura
che non teme le avversità del tempo:
né il temporale, né l’acquazzone,
né il forte vento, né il caldo o il freddo
né le tenebre della notte,
così saldamente unite al ramo dell’albero
che le tiene ben ancorate al suolo.

Come una foglia vorrei morire,
che al volgere del suo ciclo
si veste degli abiti più belli
nelle tinte dell’arcobaleno e,
come gli strumenti di un’orchestra,
librandosi nell’aria mossa dal vento autunnale,
porgendo le loro facce agli ultimi raggi di quella luce
che sta per tramontare,
offrono uno spettacolo suggestivo, giocoso
di colori, di riflessi, di movimento,
in un ultimo sublime atto di riconoscenza alla vita
prima di staccarsi dal ramo protettore,
librarsi nell’aria
con eleganti e leggeri volteggi.


Par che fremono,
impazienti di riabbracciare la loro Madre (Madre Terra)
che le accoglie.


Valeria Amy Rossi, testo e foto – tutti i diritti riservati

Articoli correlati:
PAROLE IN VERSI E IMMAGINI
Come l’onda del mare vorrei essere
Come le nuvole vorrei essere
Come l’acqua vorrei essere

Comunicare coi fiori
Efficaci campagne anti – littering

Valeria Amy Rossi
 

Mi chiamo Valeria Amy Rossi. Sono una persona curiosa, empatica. Tendo a legare le cose, a sintetizzare. Ho una formazione poliedrica, interdisciplinare. Sono soprattutto affascinata dai percorsi di consapevolezza, apertura e trasformazione: crescita personale e spirituale. Sono sensibile ai temi ambientali.

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments